In trasferta II

17 aprile, 2008

Sulla tomaia dei sandali ci sono due serie di tagli come alla moda cinquecentesca. Allora servivano a far vedere la fodera o la stoffa sottostante. In questo caso i calzini, ma finchè è primavera e li ho ancora – quelli leggeri oltretutto – posso essere  ulteriormente filologico e farne uscire un po’ da ogni fenditura nel cuoio.

In estate si vedrebbe solo la pelle nuda. e per camminare fuori avrei portato il paio di infradito. Nere le solette per evidenziare la polvere sollevata camminando ricaduta sul piede. Un numero più grande del mio. Almeno un numero meno del mio: sono i sandali da trasferta. Occupo la minor superficie possibile del pavimento che mi ospita sovrannumerario rispetto al solito. Il numero di meno è perche erano di mio padre:

Sarà lui a lasciare le impronte umide, uscito dal bagno dopo essermi (lavato e) raso con rasoio elettrico ugualmente suo, una volta.

Le suole sono sottilissime però. Sento ogni minima differenza di livello tra le piastre del pavimento. Posato il peso sulla gamba sinistra, lascio faccio scorrere col piede la suola destra sulle linee di giunzione, gioendo qui degli intoppi trasmessi al tatto della pianta del piede.

A casa la suola è alta un dito. Perchè voglio star così sollevato dalle piastre in cotto?

 

Annunci

2 Risposte to “In trasferta II”

  1. Falìa Says:

    Non ho delle vere e proprie ciabatte da trasferta. Sono variabili.
    Tempo fa, ne ho ricevute in regalo un paio di cuoio di colore bianco con un ciuffo di finto pelo candido sulle tomaie.
    Più recentemente, ancora, delle ciabatte bianche ma di spugna, con un motivo argentato su entrambe le striscie della tomaia.

  2. spiumato Says:

    una falìa posatasi su ognuna delle ciabatte…di Falìa 😀
    ma anche se è sul cuoio che si posa, e non sul piede nudo, chi ha fatto il regalo si è premurato che il fiocco di neve fosse caldo.

    poi qualcuno si è accorto che essendo già tu Falìa… le ciabatte nuove son loro stesse della falìe di spugna per camminare leggera come si posano i fiocchi. Così in ogni stanza in cui sei, specie in trasferta, i piedi si sentono rilassati come fossero davvero appena usciti da un bel bagno caldo…almeno, io non riesco a non associare la spugna bianca con il bagno 😉

    la scelta del paio di ciabatte deriva dal pavimento su cui si poseranno?


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: